giovedì 21 febbraio 2008

Musica nelle orecchie

Con il grosso peso levato dallo stomaco, nel rientro a Bergamo ho avuto tutto il tempo di ascoltare, rilassato come non succedeva da un po', Give me a good reason to wake up dei Motel Connection. Non è rimasta moltissima gente a fare una musica elettronica al tempo stesso patinata e raffinata come questo progetto-costola dei Subsonica.

Ne discutevo qualche settimana fa con il curato che, da fan del Cherubini, mi ha passato Elektrojova dove, tra i vari remix, ce n'è uno dei Nostri. Don Alessandro, da avversario della musica elettronica, sostiene che, ad ogni modo, scrivono bene, ma la musica è triste. Non posso non essere d'accordo. Riescono al tempo stesso a realizzare qualcosa di ballabile che non sfigurerebbe (almeno a mio avviso, ma ho avuto delle divergenze con dei djs scanzesi) in nessun club, che non abbia alcuna parvenza di leggerezza.

Non è musica truzza, se questo inquieta i miei lettori; ma rimane a cavallo tra la house e la progressive. Quindi non penso sia universalmente apprezzata.

Sarei tentato di mettere qui la mia preferita, delle loro. Ma so che su di essa non c'è unanime consenso. Così, beccatevi il video del loro capolavoro, questo concorde populo.

1 commento:

Cristian ++ ha detto...

La base mi piace, però credo che la voce non valorizzi la base al massimo. Ci sono punti in cui è carina, per esempio il ritornello, ma in altri punti non va!