venerdì 29 agosto 2008

Stupore

Non mi piace stupire le persone. O meglio, mi piace, ma non mi piace che mi sia detto. Perché porta guai, voi lettori pensate di no, ma vi assicuro che porta guai. Con leggera sfumatura biblica della parola (cioè, non tanto sventure, quanto il contrario di beati).

4 commenti:

Cristian ++ ha detto...

Riporto testuale dalla barra "È stato detto..." quadàparte :
16 Agosto - Cassa parlando di 30 luglio day 1 amo sofia ha detto:
Lo so, ricordavo di averlo letto...
Ora la domanda legittima è "Chi è Sofia?" e "il tuo blog sta cercandando di dirci qualcosa che tu non vuoi proferire?"
Da notare che la cosa non compare nel titolo del post ma solo in quello della pagina... che sia possibile comunicare qualcosa pur senza dirlo, è noto (e tu lo sai benissimo e tenti di farlo spesso, anche se non sempre ti riesce)... ma in qesto modo così esplicito non l'avevo mai visto fare.

Cassa ha detto...

Eh no, signor Consonni, lei si sbaglia, e di grosso.

Capisco che non ia la cosa più interessante, per un fisico appena tornato dal CERN e probabilmente oberato dalla tesi, leggersi tutti i resoconti di un campo estivo, ma se tu leggessi il primo paragrafo di Day 2 - 31 luglio, vedresti che "Amo Sofia" era il titolo del campo adolescenti (Amo Sofia = Filosofia). Non l'ho poi messo nei titoli, ché veniva troppo lungo.

Casati che ama? Questa è bella...o meglio, ok la montagna, ok la geometria differenziale ma...persone?

Cristian ++ ha detto...

Che risposta "à la Casati"...

tilde ha detto...

Già.