martedì 27 novembre 2007

Il popolo è ancora sovrano?

Sarà un post breve, anzi brevissimo. Niente riflessioni, solo una domanda. A cui mi piacerebbe trovare una risposta.


Facendo, come tutte le mattine, il giro delle edizioni on line dei maggiori quotidiani, ho letto un po' la cronaca politica dell'incontro di Veltroni con Fini, le varie reazioni, cosa c'è sul piatto...Ora, un dubbio me lo solleva questo articolo de La Stampa. Premesso che, a me, il maggioritario, il bipolarismo and so on non sono mai piaciuti e sono sempre sembrati la morte della democrazia, della volontà popolare - che invece di scegliere chi la rappresenta sceglie chi la comanda - ed anche in strisciante contrasto con la Costituzione Repubblicana, adesso molti dei suoi vari sostenitori hanno completamente cambiato parere e premono per il proporzionale - si chiamano fuori quelli di AN, ma tratteranno, Segni, per ragioni di paternità, ed il solito ottuso Parisi. Parisi, appunto, propone un referendum per chiedere ai cittadini se vogliono davvero tornare al proporzionale o preferiscono il maggioritario.


Ed il dubbio è: lo facessero, i cittadini voterebbero quello che hanno in testa o quello che i loro giornali, i loro leaders, i loro opinionisti di Ballarò o degli Amici di Maria De Filippi li avranno esortati a votare?

6 commenti:

Juliet ha detto...

il maggioritario a volte è preferito al proporzionale per un semplice motivo. Ti faccio un esempio: se in uno stato ci sono molti, anzi troppi partiti, e la soglia di sbarramento è alta, con il proporzionale si avrà sì una giusta rappresentanza della società del momento, ma come si dice troppi galli a cantare non fanno giorno. troppi seggi diversi in parlamento fanno troppe opinioni differenti e siccome non si è abituati a scendere a compromessi non si avrebbe un giusto governo.
sinceramente sto studiando ora la situazione italiana e la cosa mi sembra fare acqua da tutte le parti con entrambi i sistemi elettorali. staremo a vedere.

purtroppo la tua domanda è più che lecita. i cittadini sono facili al "plagio"...specialmente televisivo.

gloriamundi ha detto...

Provo ad indovinare: la seconda?

Vladimiro ha detto...

Io credo che il popolo sia sovrano solo quando c'è la volontà comune. In Italia vedo solo pecoreccio e una minoranza, non politica ma di cittadini, che si sente impotente.

Il plagio televisivo, che scoperta da noi il quarto potere va a braccetto con chi siede in parlamento!

Juliet ha detto...

ciao, volevo solo precisare una cosa. credo che siamo tutti figli della rivoluzione francese, dobbiamo ricordare che la sovranità è del popolo, non a livello formale, ma sostanziale..ora il problema rimane il popolo...o dovrei definirlo gregge?

Vladimiro ha detto...

Cooosaaa figli di quei giacobini protoleninisti che spaccavano i crocefissi e innalzavo agli altari la dea Ragione? Ce l'avevano con la Chiesa e con il Papa, erano tutti miscredenti, promiscui e libertini se non sodomiti.
A star a sentire certi idioti saremmo anche figli delle scimmie!
Girano certe teste di c...o nella bloggosfera!

Juliet ha detto...

ma scherzi vero?