martedì 13 novembre 2007

Estate di S. Martino

Ieri era proprio una di quelle giornate da proverbio. Tirava un vento forte, e perciò l'aria era limpidissima. Inoltre, il vento era vento "di caduta", cosa che si verifica quando su dietro le Alpi fa brutto e si scontra una perturbazione, e da noi arriva soltanto questo vento forte, per giunta tutt'altro che freddo. Così, come anticipato ieri, ho preso la macchina fotografica, andando all'Università, per immortalare panorami non convenzionali, come le Alpi viste da Milano, o il monte Rosa dalla pianura. Anche se non sono un granché come fotografo, qualcosa è uscito.




Oggi, intanto, è comunque una bella giornata, ma il vento è cessato e, infatti, già da ieri sera fa un freddo cane.

5 commenti:

gloriamundi ha detto...

E' stata un'estate di San Martino nitida e fotografata un po' da tutti e quanti.


PS: Quella Teoria sugli spettrometri & similia in colonna, sono appunti raccolti da te? Io devo mettermi sotto con l'uso di LaTeX... è molto difficile?

Cassa ha detto...

Più che raccolti, diverse parti di quegli appunti (che erano l'appendice di teoria alla relazione per il nostro esame di Laboratorio di Fisica II) le ho ricavate ex novo, perché o copi l'introvabile Ottica di Rossi oppure ti fidi dei risultati, ma le dimostrazioni non ci sono nemmeno sui libri di fisica II.

Quanto a LaTeX, non è difficilissimo ma ci vuole una buona memoria per i comandi più disparati. Lavori con Windows o Linux?

gloriamundi ha detto...

Infatti anche io certune dimostrazioni per quei laboratori me le sono ricavate ex novo... Per questo motivo ti chiedevo dove le avessi prese/trovate/copiate.
Destino da fisici! (in fondo, poi, é anche divertente).

Lavoro più spesso con Winzoz (per poco, ancora...) che con Linux.
Tuttavia é simile al linguaggio C, o erro?

Cassa ha detto...

Non particolarmente. Se usi Windows c'è TeXnicCenter come interfaccia utente, che almeno ha una guida con tutti i comandi e qualche barra degli strumenti che aiuta, ma come compilatore ci vuole MiXteX.
La sintassi è abbastanza semplice. Funziona così, in breve:
\documentclass{article}
\begin{document}
\title{Titolo}
Qui scrivi normalmente (salvo gli accenti) e poi puoi fare
\begin{equation}
\sum_{i=0}^{N}\frac{1}{n^{2}}=\frac{\pi^{2}}{6}
\end{equation}
\end{document}
Comunque trovi A (not so) short introduction to LaTeX praticamente ovunque, in Internet

gloriamundi ha detto...

Grazie. Ne terrò conto in futuro.
Buona serata! ;)