sabato 9 giugno 2007

Teoria sugli spettrometri

Dopo lunghe fatiche, posso finalmente presentare al mondo un minimo risultato di fisica che dia una certa soddisfazione, cioè la trattazione teorica delle questioni riguardanti gli spettrometri per il laboratorio.

Teoria per spettrometri a reticolo e a prisma

Si aspettano commenti (ma chi prendo in giro?)

2 commenti:

Cristian ++ ha detto...

Ciao Cassa,
ecco il primo commento al tuo blog. Qual è il modo migliore per iniziare?
Ovviamente, segnalare un errore (ripeto un errore!!!).
A pagina 7, la terza relazione tra gli angoli è
chi + theta_s = theta_e
e non
chi + theta_s = theta_r
come riportato.
Volendo ulteriormente pignolare, qualche riga più sotto dove ricavi delta(theta_i) hai sostituito a theta_e
arcsin(n sin(theta_s)) in realtà sarebbe
arcsin(sin(theta_s)/n)
Ecco fatto, ottimo lavoro comunque!

Cristian

Cassa ha detto...

Vero